Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 15 maggio 2020 è pubblicato il concorso pubblico per l’assunzione di 1350 allievi agenti della Polizia di Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo, indetto con decreto del Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 13 maggio 2020.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 00.00 del 16 maggio 2020 alle ore 23.59 del 15 giugno 2020, utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.poliziadistato.it(cliccando sull’icona “Concorso pubblico”).

Tra i vari requisiti è previsto anche il limite di non aver compiuto il 26° anno di età

il bando prevede infatti che possano partecipare solo chi ha un’età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti, termine elevato a 3 anni in relazione all’effettivo servizio prestato.

Si tratta di una clausola assolutamente ingiusta e non rispettosa dei diritti dei candidati finalizzata solamente ad estromettere dalla partecipazione al concorso migliaia di candidati meritevoli.

Il T.A.R. Lazio si è più volte espresso sulla questione atteso che oggettivamente non paiono ragionevoli le disposizioni con le quali è stato modificato il requisito relativo al limite di età abbassandolo da 30 a 26 anni non compiuti, anche alla luce dei parametri costituzionali.

Chi può aderire al ricorso

  

Possono aderire al ricorso tutti coloro che vogliono prendere parte alla selezione e si ritrovano esclusi dal concorso per aver superato il 26° anno di età (e non hanno compiuto i 30 anni prima del 15 giugno 2020) 

per aderire al ricorso compila il form sottostante e verrai ricontattato

Termine per aderire 25 giugno 2020

Copyright © 2020 . Tutti i diritti riservati.

Studio Legale Serafino