Con la legge finanziaria del 2018, i commi 547 e 548 (Concorsi per i medici di formazione specialistica) hanno statuiscono che "I medici in formazione specialistica iscritti all'ultimo anno del relativo corso sono ammessi alle procedure concorsuali in esame nella specifica disciplina bandita e collocati, nel caso di esito positivo delle procedure, in una graduatoria separata. La loro eventuale assunzione a tempo indeterminato, nel caso in cui siano risultati idonei o utilmente collocati nelle rispettive graduatorie, è comunque subordinata al conseguimento del titolo di specializzazione e all'esaurimento della graduatoria dei medici già specialisti alla data di scadenza del bando".

 

Il Ministero della Salute ha pertanto espressamente richiesto alle regioni di fornire indicazioni alle aziende e agli altri enti del Servizio Sanitario affinché, nella predisposizione dei bandi di Concorso, tengano conto della normativa sopra citata.

 

Purtroppo, sono diverse le Aziende Ospedaliere che hanno pubblicato bandi di Concorso illegittimi, poiché non recepiscono tali disposizioni.

 

Diversi medici specializzandi iscritti all’ultimo anno non hanno potuto  presentare la domanda di partecipazione ai suddetti concorsi e dunque sono stati ingiustamente esclusi.

 

I medici specializzanti esclusi illegittimamente in forza dei richiamati commi della legge finanziaria posso presentare ricorso.

il ricorso può essere proposto innanzi al Tribunale Amministrativo

entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando che si intende impugnare

per aderire al ricorso o avere maggiori informazioni compila il form sottostante e verrai ricontattato

Medici specializzandi esclusi dai concorsi

form

Copyright © 2020 . Tutti i diritti riservati.

Studio Legale Serafino