Concorso per 1227 allievi Agenti di Polizia
- ricorso avverso al limite di età-

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 16 luglio 2021 è pubblicato il bando di concorso pubblico per l’assunzione di 1227 allievi agenti della Polizia di Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale in servizio o in congedo, indetto con decreto del Capo della Polizia - Direttore generale della pubblica sicurezza del 12 luglio 2021.

Tutti i partecipanti devono obbligatoriamente trovarsi in una delle seguenti condizioni entro il termine di invio delle domande:

  • essere volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno sei mesi continuativi o in rafferma annuale;

  • essere volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocato in congedo al termine della ferma annuale;

  • essere volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

Tra i vari requisiti è previsto anche il limite di non aver superato il giorno di compimento del 26° anno di età

il bando prevede che possa partecipare solo chi ha un’età compresa tra i 18 e i 26 anni non compiuti, termine elevato a 3 anni in relazione all’effettivo servizio prestato.

Secondo il nostro Studio legale, si rileva un’illegittima disparità di trattamento rispetto alle diverse categorie di personale ammesse al concorso in questione. Per questo motivo abbiamo deciso di proporre ricorso e consentire la partecipazione di chi non ha espletato il servizio militare e ha raggiunto il limite d’età.

Chi può aderire al ricorso

Possono aderire al ricorso tutti coloro che abbiano un’età compresa tra i 26 compiuti e i 30 anni non compiuti e che abbiano svolto il servizio militare VFP1 e/o VFP4

Costo dell'azione del ricorso collettivo

Il costo per aderire al ricorso sarà di euro 150,00 omnicomprensivi per il singolo grado di giudizio.

PER PARTECIPARE

compila il form sottostante e verrai ricontattato

Termine per aderire: 25 Agosto 2021

Per domande e comunicazioni puoi anche scrivere a: ricorsitar@gmail.com